10 marzo 2009

Rifiuti: evviva il centro-sinistra !

Piemonte La città di Novara , seconda del Piemonte con i suoi 110.000 abitanti, ha superato lo scorso hanno il 70% di raccolta differenziata dei rifiuti (con il metodo di conteggio, rigoroso, della Regione Piemonte).Il Comune è governato dal 2001 dal centro-destra, il sindaco Massimo Giordano è stato rieletto per la seconda volta nel 2006 con il 61% circa dei voti invece del 51% di 5 anni prima. La società che gestisce i rifiuti, l’ASSA , è interamente di proprietà comunale e la raccolta fatta attraverso il Porta a Porta molto ben organizzato è gestita direttamente; solo per la carta c’è un subappalto.
Il sindaco di Torino Chiamparino,poco informato, più di un anno fa per giustificare la inevitabilità di un inceneritore al Gerbido (anzi due) dichiarò che almeno nelle città medie e grandi la RD non può andare molto sopra il 50% e comunque i costi sono maggiori delle altre forme di raccolta. Venne smentito da Novara allora già al 68%, che documentò anche un risparmio di 2 milioni di euro in un anno con la Raccolta Differenziata.

Lazio I carabinieri, su mandato della Procura di Velletri, hanno arrestato 13 persone, inviato 25 avvisi di garanzia e sequestrato l’inceneritore romano di Colleferro gestito dall’Ama, dove si smaltiscono parte degli RSU della capitale. Dopo lunghe indagini si è accertato che nell’impianto sono stati smaltiti per anni irregolarmente e di nascosto rifiuti pericolosi o tossici di vario tipo (dai pneumatici, alle batterie, al filo di rame,all’amianto e vari altri rifiuti di origine industriale provenienti da più parti, in particolare dalla Campania. I registri e tutti gli altri documenti venivano falsificati, così come i dati delle emissioni in aria giornalmente rilevati; alcuni lavoratori, che in più occasioni avevano tentato di contestare la gestione irregolare, venivano minacciati e colpiti da sanzioni disciplinari. Dei rifiuti romani si è parlato più volte nell’ultimo anno. Qualche mese fà un assessore regionale (centro-sinistra) che nel fuori onda di un intervista a Report aveva ostentato un eccesso di confidenza con il principale gestore degli impianti privati di smaltimento del Lazio era stato costretto a dimettersi dopo le proteste di Verdi ed altri in Consiglio regionale.

Campania Continua il lunghissimo processo che coinvolge anche il presidente (anzi “governatore”) della Regione Campania Bassolino per la scandalosa gestione dei rifiuti e del territorio campano negli ultimi 15 anni in attesa che con il passare dei mesi si avvicini la data in cui tutti gli eventuali reati cadano in prescrizione. Sul processo è calato il più totale silenzio e qualche notizia è reperibile di fatto solo sul sito di Di Pietro che dà degli aggiornamenti sulle sedute, più volte rinviate per i più diversi motivi. Solo il 4 marzo il processo si è avviato sentendo i primi due di oltre cento testi da ascoltare .Qualche sera fa però Bassolino è comparso in buona compagnia (i sindaci Jervolino e Moratti )ad un talk-show su RAI 2 nel quale è stato messo in pesante imbarazzo dal conduttore che gli ha chiesto cosa pensasse del progetto del Ponte di Messina. Sono girate voci insistenti di una sua possibile candidatura nella lista PD della circoscrizione Sud alle elezioni europee.

Toscana E’ scontro fra Matteo Renzi, il ragazzotto vincitore delle primarie del PD come candidato sindaco a Firenze ed i Verdi, per le sue dichiarazioni a riguardo degli ambientalisti, degli inceneritori, ma anche per l'uso del sito ufficiale della Provincia, di cui Renzi è attualmente il Presidente, per attaccare i Verdi che Renzi ha espulso dalla giunta provinciale allargandola a due esponenti provenienti da Forza Italia. Il portavoce regionale dei Verdi ha inviato una lettera a Renzi criticandolo per il metodo che rende difficile la futura alleanza alle elezioni comunali di giugno.
In effetti non si capisce su cosa potrebbero allearsi.
Proprio ieri a Firenze nel corso dell’incontro nazionale delle Liste civiche di Grillo è stato posto come obiettivo per i comuni, il cosiddetto sistema di Paul Connett, RIFIUTI ZERO, presente peraltro nel programma ufficiale di governo di Obama.

1 commento:

  1. ciao, ti segnalo questa iniziativa:
    http://blog.libero.it/KudaBlog/6668843.html
    in sostanza si tratta di provare, per una volta, di giocare in proposta rispetto al governo con delle idee chiare su come migliorare la situazione ambientale del nostro paese. Vorrei che gli dessi un’occhiata, e se ti sembrano interessanti, che ci dessi una mano nella diffusione,
    ciao

    RispondiElimina